Se ti piace il nostro lavoro, sostienici con una donazione per avere sempre contenuti nuovi! Grazie!

Game of Thrones 8×03: riassunto della battaglia di grande inverno

Game of Thrones 8×03: riassunto della battaglia di grande inverno

ll terzo episodio della stagione 8 di Game of Thrones / Il trono di Spade si è concentrato sulla battaglia di Winterfell mentre i vivi si erano schierati contro il re della notte e il suo esercito dei morti.

Prima che iniziasse la battaglia, arrivà un visitatore a sorpresa. Era la donna rossa, Melisandre ed ha usato la magia per incendiare le armi dei Dothraki.

Sono stati caricati a cavallo nella notte, guidati da Ser Jorah per affrontare l’Esercito dei Morti. Il resto delle truppe a Winterfell osservò impotente mentre le loro armi ardenti venivano presto estinte. Un piccolo numero di Dothraki e Jorah sono tornati indietro. Su una collina vicina, Jon Snow e Daenerys hanno assistito allo svolgersi della battaglia.

Successivamente gli onnipotenti caricarono le truppe, al comando del combattimento c’erano Ser Jaime, Ser Brienne di Tarth, Podrick, Tormund Giantsbane, Gray Worm, Gendry e Beric Dondarrion. Dolorous Edd è stato ucciso dopo aver salvato Sam.

Dentro le mura di Winterfell, le donne e i bambini sono stati mandati giù nelle cripte per sicurezza insieme a molti altri personaggi tra cui Sansa, Tyrion e Varys. Poi Gray Worm e gli Unsullied proteggevano la ritirata.

Davos ha dato il segnale per accendere la trincea ma non è stato possibile vedere a causa della tempesta. Gray Worm e gli Immacolati fecero un corridoio protetto per far avvicinare Melisandre e usò la sua magia per accenderla. Lyanna Mormont è stata la prima a morire a causa di un gigante non morto.

Il Re della Notte fece la sua comparsa cavalcando il non-morto Viserion. Jon lo vide e lui e Dany cercarono di attaccare Drogon e Rhaegal. Alla fine Rhaegal si impadronì di Viserion e fece molti danni, mandando il Re della Notte a precipitare sul terreno sottostante.

Nel frattempo, Arya ha usato la sua nuova arma grazie alle sue abilità da assassino. Era come una tromba d’aria mentre si girava per uccidere i nemici tutt’intorno. Anche lei è stata sopraffatta, ha perso la sua arma e si è ritirata dentro. Beric radunò il segugio e il paio di loro la seguirono e le salvarono la vita. Tristemente Beric fu pugnalato più volte e morì per le ferite riportate. The Hound e Arya si barricarono in una stanza dove trovarono Melisandre. Ha motivato Arya a continuare a combattere.

Dopo aver combattuto in aria il Re della Notte, Jon si ritrovò anche lui a terra. Dany ha colto l’opportunità di gridare “Dracarys” e Drogon ha respirato il suo alito di fuoco al Re della Notte. Si allontanò intatto, fermandosi alla fossa fiammeggiante. Jon cercò di precipitarlo, ma il Re della Notte alzò le braccia, facendo rivivere tutte le sue truppe e reclutando i vivi che avevano appena perso la vita. Ciò ha anche fatto risorgere alcuni dei morti nelle cripte, lasciando quelli che si riparavano in pericolo.

Il Re della Notte fece un balzo verso Bran nella divinità in cui Theon stava combattendo contro gli assalitori. Theon perse la vita cercando di affrettare il Re della Notte. Il Re della Notte andò ad afferrare la sua spada per uccidere Bran ma fu colto di sorpresa da Arya. Volò attraverso l’aria, pugnale di Valyrian nella sua mano sinistra, ma fu afferrato dal Re della Notte. Arya lasciò cadere il suo pugnale ma lo prese con l’altra mano e lo colpì al petto, uccidendolo.

La battaglia di Winterfell fu vinta e il re della notte e il suo esercito dei morti furono sconfitti. Alla fine dell’episodio, Melisandre ha rimosso la sua collana magica ed è morta nella sua vera forma.

Arianna

Grande appassionata di musica, traduzione e serie tv. Su questo sito tratterà specialmente questi argomenti.

Lascia un commento

Chiudi il menu